Avviso importante: tutti i testi di questo sito web sono stati tradotti da diverse lingue. Ci scusiamo per la loro qualità, potrebbe essere di qualità inferiore al solito. Saluti, l'Amministrazione del sito. E-mail: [email protected]

Mac Setup: A Pro Home Recording Studio

Questa settimana l’installazione di Mac è il fantastico studio di registrazione di Steve Steele, un compositore, musicista e leader della band professionista, con alcune attrezzature Apple molto muscolose e un sacco di ottime attrezzature musicali. Questo non è il tuo studio di registrazione di casa medio, tuttavia, ci sono attrezzature e hardware migliori per la musica e in molti studi professionali, quindi tuffiamoci e impariamo qualcosa in più su questa configurazione Mac:

Per cosa usi la tua attrezzatura Apple?

Punteggio del film. Mockup di orchestrazione MIDI. Monitoraggio, ingegneria e produzione di strumenti musicali. Editing video principalmente per canale YouTube. Sviluppo web. Consulente IT di Macintosh part time.

Quale hardware è incluso nella configurazione Apple?

La mia attuale linea Apple comprende il seguente hardware:

Mac Pro (2009) con firmware aggiornato 5,1. Le CPU Nehalem 2 x 2,26 GHz sono state scambiate per Westmere X5690s dual hex per un totale di 12 core a 3,46 GHz. Altre specifiche includono 64 GB di RAM OWC. Una scheda SSD PCIe Accelsior OWC da 480 GB. A Sonnet Tempo Tempo SSD Pro Plus 6 GB / s eSATA / SATA PCIe con due SSD da 2,5 “. Una scheda PCIe Sonnet Allegro Pro USB 3.0. (3) SSD Mercury Extreme SATA OWC interni, un’unità Time Machine HDD Toshiba da 3 TB e un’unità ottica BlueRay. Questo MacPro è il mio MacPro Vienna Ensemble Pro 5 slave. Tutti gli SSD contengono campioni orchestrali. Non sono installate altre app di terze parti. Un enclosure doppio HDD eSATA OWC con due HDD da 3 TB per i backup di Carbon Copy Cloner.

Mac Pro 3,1 (2008) 2 x 3GHz Xeon 8-core. 32 GB di RAM. SSD Samsung 840EVO 500GB per avvio. (2) SSD Samsung 250 GB 830 in RAID 0 per campioni audio orchestrale (installati in vano ottico inferiore). (2) SSD Samsung 250 GB 840 in RAID 0 per campioni orchestrali. Un Toshiba HHD da 3 TB per l’unità Time Machine. Una scheda eSATA OWC. Un enclosure doppio HDD eSATA OWC con due HDD da 3 TB per i backup di Carbon Copy Cloner. Digital Performer, Sibelius, FCPX e Photoshop sono le app principali, ma questo MacPro funge anche da mio computer internet, ed è anche l’host per lo slave Ensemble Vienna MacPro.

(Nota, c’è un terzo MacPro che puoi appena vedere nella foto che ho appena acquistato e pianifico di integrare nella mia fattoria Mac Pro, ma non è elencato qui).

Mini iPad con display Retina con 128 spazio di archiviazione. Adattatore da Lightning a USB per tastiera MIDI.

iPhone 6 Plus per l’acquisizione di video e foto per l’editing video su FCPX MacPro.

Apple TV 2 utilizza AirPlay per la demo dei punteggi dei film finiti nel mio home theater.

Il resto del mio studio non è un dispositivo audio pro di Apple.

Mac setup home music studio
(clicca per ingrandire)

Perché hai scelto questa particolare configurazione del Mac?

Tutto è iniziato con la mia ossessione per tutto ciò che riguarda Mac e la mia laurea in musica. Ho scelto Xeon MacPros per il numero elevato di core perché le mie tre app principali (Digital Performer 9, Vienna Ensemble Pro 5 e Kontakt 5) sfruttano appieno il multiprocessing e le richieste poste ai computer nelle piattaforme di registrazione del film di orchestrazione MIDI, ogni core della CPU e il conteggio dei thread è necessario, come è un requisito di memoria molto elevato (da 48 GB a 64 GB per macchina è in genere il mio minimo desiderato e tale necessità è in continuo aumento).

Quali app usi più spesso? Di quali app non potresti fare a meno? Hai un’app preferita per Mac o per iOS?

Per OS X, la mia app preferita è Digital Performer. Non potrei vivere senza terminale e monitor attività. Ma ho anche bisogno di Vienna Ensemble Pro, MIR, Kontakt, DSP-Quatro, iZotope RX Advanced, Sibelius, Screenflow, FCPX, Motion e una quantità oscena di strumenti virtuali, librerie di campioni e plug-in.

Per iOS, la mia app preferita è GuitarToolKit grazie al suo design impeccabile, ma utilizza anche molte app nel mio flusso di lavoro quotidiano, tra cui AmpKit, DP Control, V-Control, Garageband, Alchemy, iProphet, iRealPro, ProCam 2 e XL, Pages, Numbers, Evernote, Fing e Youtube Studio.

Configurazione Mac di uno studio di registrazione musicale professionale

Hai qualche suggerimento Apple o trucchi di produttività che vuoi condividere con i lettori di OSXDaily?

Tutti gli utenti Mac devono dedicare un po ‘di tempo a familiarizzare con Gesti, più spazi desktop, memorizzare sequenze di tasti e Monitor di attività e terminali (tenere il terminale e il monitor attività sempre aperti in uno spazio desktop separato, quindi utilizzare il tasto freccia a destra del controllo o a sinistra tasto freccia, o utilizzare un rapido gesto di scorrimento sul Magic Track Pad o Magic Mouse per visualizzare facilmente quel desktop). Gli utenti di iMac, MacPro e Mac Mini dovrebbero possedere un Magic Trackpad e se non infastidiscono il loro flusso di lavoro un Magic Mouse solo per le funzionalità gestuali (fai attenzione alla latenza con il Magic Mouse sotto pesanti carichi di OS X).

Per gli utenti che hanno file estremamente grandi o un mucchio di file che si avvicinano a riempire la RAM (questo mi succede con il mio modello orchestrale nonostante abbia 64 GB di RAM), non esitate a usare il comando Terminale “sudo purge”, per cancellare la memoria cache e per mantenere il sistema operativo da spostare i dati compressi sul disco. Anche se OS X fa un buon lavoro di gestione della memoria su se stesso, gli utenti che spingono costantemente oltre l’80% della memoria fisica con solo una o due app dovrebbero prendere l’abitudine di gestire la memoria da soli. Inoltre, memorizza i comandi Terminal applicabili al tuo flusso di lavoro. Se un utente combina la potenza del terminale, l’efficienza dell’utilizzo di gesti, sequenze di tasti e spazi desktop e tiene d’occhio la memoria tramite il monitor Attività, il loro flusso di lavoro aumenterebbe in modo esponenziale! Uso anche una Apple TV per migliorare il mio flusso di lavoro e migliorare l’ecosistema Apple in generale.

E, ultimo ma non meno importante, controlla OS X Daily per ottimi suggerimenti sui terminali e altri consigli sul flusso di lavoro!

Inviaci le tue configurazioni Mac! Vai qui per iniziare, tutto ciò che devi fare è rispondere ad alcune domande sull’hardware e su come lo usi e inviarlo con diverse immagini di alta qualità. Se non sei ancora pronto per condividere la tua configurazione, naviga attraverso le precedenti workstation in primo piano.

Like this post? Please share to your friends: