Avviso importante: tutti i testi di questo sito web sono stati tradotti da diverse lingue. Ci scusiamo per la loro qualità, potrebbe essere di qualità inferiore al solito. Saluti, l'Amministrazione del sito. E-mail: [email protected]

Configurazione Mac: la workstation accessibile di un giornalista e consulente

Questa settimana l’installazione del Mac è arrivata da Geoff Adams-Spink, un giornalista e presidente di una NGO che ha una configurazione di workstation dual-desk che fa buon uso di alcuni componenti pratici di accessibilità e una vasta gamma di app. Andiamo ad esso e impariamo un po ‘di più …

Parlaci un po ‘di te e perché hai scelto questa particolare configurazione del Mac?

Sono Geoff Adams-Spink, sono un giornalista di professione e ho diviso il mio tempo tra scrivere, parlare in pubblico, trasmissione, formazione e consulenza. Adams-Spink Ltd è un veicolo di marketing per i miei servizi. Sono anche presidente di una ONG internazionale (EDRIC) per la differenza con gli arti congenita e faccio moltissimo lavoro di gestione dei contenuti del sito web e dei social media, oltre al video editing per loro.

Ho un setup piuttosto insolito perché ho una disabilità dell’arto superiore e sono registrato cieco (anche se ho qualche utile visione residua). Ciò significa che faccio un grande uso di tutte le funzionalità di accessibilità del Mac incorporate e lavoro con un assistente che mi legge e digita molto controllando il mio Mac da un Mac separato sulla sua scrivania.

In quale hardware è composta la tua attuale configurazione Mac?

La mia macchina principale, quella sulla mia scrivania, è un iMac Retina 5K con un processore Intel Core i7 da 4 GHz con un 3TB HD e 32 GB di RAM. Faccio una buona dose di editing video utilizzando Final Cut Pro X, quindi ho un disco rigido da 8TB Thunderbolt collegato in modo permanente.

Installazione del giornalista su Mac con tastiera accessibile

La grande tastiera di stampa di LogicKeyboard è non standard, ha una grande stampa ed è stato acquistato dal RNIB (Royal National Institute for Blind People) qui nel Regno Unito. Il mouse è una trackball wireless Logitech – Ho usato lo stesso dispositivo di puntamento per dieci anni e non lo cambierei per niente.

Ampia tastiera di stampa per Apple e Mac e trackball Logitech

Il portatile è un MacBook Air 13 “ con un processore Intel Core i7 da 1,7 GHz con un HD da 500 GB e 8 GB di RAM. Questo viene utilizzato quando si lavora lontano dall’home office, si organizzano presentazioni, si fanno le note per le riunioni e si gestiscono le e-mail e così via nel retro dei taxi. Mi piace che tutto sia sincronizzato tramite iCloud, Dropbox, Hand Off e così via. Sono anche un recente convertito in Evernote per la gestione del mio carico di lavoro.

L’iPhone è un iPhone 6 da 128 GB e l’iPad è un Air iPad da 128 GB. Usiamo spesso l’iPad Air con una tastiera Zaggkeys esterna. È giunto il momento che Apple converga MacBook Air con un iPad completo per evitare la necessità di avere due dispositivi, ma perché dovrebbero?

Io uso un morsetto a collo d’oca iPad relativamente economico che significa che posso portarlo alle riunioni o lavorare al piano di sotto al tavolo da pranzo e avere l’iPad a un’altezza comoda e sicura per evitare ulteriori danni alla mia schiena.

Sulla scrivania del mio assistente c’è un vecchio iMac, 27 pollici (fine 2012) con processore Intel Core i7 da 3,4 GHz con 3 TB HD e 32 GB di RAM. Usiamo la condivisione dello schermo tutto il giorno in modo che lei possa assistermi con quasi tutte le mie attività che includono elaborazione di testi, fogli di calcolo, gestione CMS di tre siti Web, editing video, gestione delle attività tramite Evernote e pianificazione dei social media usando HootSuite. Senza la condivisione dello schermo, saremmo in un enorme sottaceto. Ho lavorato alla BBC per 22 anni su PC, e lì il mio assistente ha dovuto avere un’intera giungla di cavi e un enorme dispositivo di commutazione che collega le nostre due macchine insieme. A casa sono migrato su Mac nel 2009, quindi quando ho lasciato la BBC nel 2011, rendendo la Adams-Spink Ltd un’azienda Mac / iOS, non ho avuto problemi. La mia attuale assistente, Lauren, sta usando il mio vecchio iPhone 5S in modo che sia in grado di lavorare per me da casa sul proprio MacBook Pro e in viaggio dal suo iPhone.

Stazione di lavoro dei giornalisti, desk degli assistenti che utilizza la condivisione dello schermo su un iMac

Ho un posto a sedere / stand che è motorizzato e trascorro una buona parte del mio giorno lavorativo in piedi perché è più sano e per proteggere la schiena che ho ferito (scivolò sul disco) circa 20 anni fa. Per questo motivo, uso anche una sedia a sella Salli invece di un posto ufficio standard che mi fa sedere più dritto e porta un po ‘del mio peso corporeo sulle mie gambe e cosce.

Comandi da tavolo regolabili

Tutte le macchine in ufficio sono sottoposte a backup su Time Capsule da 3 TB e tutti i miei file e le mie cartelle di lavoro sono su Dropbox, quindi nessun problema con il backup. Sono fermamente convinto della massima potenza di elaborazione, capacità HD, RAM e opzioni di backup. Non puoi essere troppo attento!

Avete altri dispositivi Apple non mostrati qui?

Ci sono tre televisori Apple intorno alla casa collegati a ciascun schermo al plasma e un sacco di altoparlanti wireless che vanno da un altoparlante doccia bluetooth economico e allegro a 10 £ a un Bose SoundTouch nella camera da letto, un Zeppelin Air un po ‘temperante in cucina e un suono surround 5.1 Sony nel soggiorno in cui posso ascoltare musica in streaming tramite la Apple TV. Uno dei miei progetti per il futuro è quello di cablare tutta la casa con il suono wifi, compresi i bagni.

Ho una spaziosa cucina che a volte uso come sala riunioni e poter proiettare il contenuto del MacBook Air o dell’iPad sullo schermo al plasma da 42 pollici tramite Apple TV è un vero vantaggio.

Il mio iPhone si collega al sistema audio sia nella mia Jaguar S Type che nella mia VW Scirocco per fornire musica e mantengo ancora un iPod classic da 160GB nella Jag che contiene la maggior parte della mia libreria musicale. Adoro il servizio di Apple Music tra l’altro: avere accesso a tanta musica per un piccolo abbonamento mensile è sicuramente la strada da percorrere e penso che sia infinitamente superiore in termini di qualità a qualsiasi cosa offerta da Spotify.

Quali app usi più spesso? Ci sono app essenziali di cui non potresti fare a meno?

Il mio setup Apple utilizza l’intera gamma di app da Pages, Numbers, Keynote (occasionalmente), Final Cut Pro e così via. Per le presentazioni, preferisco la fluidità di Prezi e per la gestione delle attività sono un recente utente di Evernote di cui apprezzo molto la flessibilità. Sebbene la mia email aziendale sia su Google Apps, preferisco utilizzare il client di posta nativo di Apple per garantire che l’integrazione sia completamente sfruttata.

App che sono costantemente aperte sul Mac: Mail, ovviamente, Pages, Safari, Numbers, Messages e Evernote. Tengo i dischi rigidi su tutte le macchine in ordine usando CleanMyMac 3.

È praticamente la stessa storia su iOS – e adoro l’integrazione Hand-Off tra iOS e OS X. Ciò significa che possiamo lavorare senza problemi tra l’home office e gli ambienti off-base senza perdere tempo.

Tutta la mia vita è ora in Evernote – non saprei cosa fare giorno per giorno se improvvisamente smetterà di funzionare!

Per il tempo libero, utilizzo iBooks e l’app Kindle per la lettura di e-book (mi piace poter ingrandire il testo in una dimensione gestibile per me) e audible.com contiene la mia vasta libreria di audiolibri che accedo tramite l’app su iPad o iPhone.

Hai suggerimenti sulla produttività o dettagli aggiunti che vuoi condividere?

Per le persone con disabilità, Apple è il marchio must-have. L’accessibilità è incorporata in ogni dispositivo, ha solo bisogno di essere abilitata. Uso Zoom su entrambi i dispositivi OS X e iOS e, di fronte a un lungo articolo da leggere, ho spesso il testo letto dai toni melliflui della voce inglese, Daniel, che passerebbe ad appello come annunciatore della BBC.

L’unica grande delusione per l’ambiente Mac OS X è il Dragon Dictate il software di riconoscimento vocale per Mac resta indietro rispetto al suo equivalente per PC. Alcuni dei miei pari disabili mantengono un PC portatile solo per poter utilizzare Dragon Dictate senza dover fare i conti con la versione Mac. È ora che Nuance sincronizzi la funzionalità su entrambe le piattaforme!

Hai una fantastica configurazione per Mac o una workstation Apple che vuoi condividere con OSXDaily? Bene, cosa stai aspettando! Vai qui per iniziare rispondendo ad alcune domande sul tuo hardware, su come usi la tua attrezzatura Apple e scatta qualche foto di alta qualità, quindi inviala dentro. Se non sei ancora pronto per condividere la tua configurazione, va bene anche , puoi invece sfogliare le nostre configurazioni Mac in primo piano qui.

Like this post? Please share to your friends: