Avviso importante: tutti i testi di questo sito web sono stati tradotti da diverse lingue. Ci scusiamo per la loro qualità, potrebbe essere di qualità inferiore al solito. Saluti, l'Amministrazione del sito. E-mail: [email protected]

Come abilitare l’isolamento rigoroso del sito in Chrome

Un modo per aumentare la sicurezza nel browser Web Google Chrome consiste nell’abilitare l’isolamento rigoroso del sito, che fa sì che ogni processo del programma di rendering delle pagine contenga pagine di un solo sito alla volta, posizionandole in modo efficace in una sandbox per sito.

Teoricamente questo potrebbe aiutare a mitigare alcuni rischi per la sicurezza, come quelli posti dalle minacce Meltdown e Spectre, ma non dovrebbe essere considerato un rimpiazzo per mantenere semplicemente aggiornato il browser Chrome con le ultime versioni che spesso includono varie patch di sicurezza.

L’isolamento rigoroso del sito è considerato una modalità di sicurezza “altamente sperimentale” e, sebbene sia facile da attivare in Google Chrome, non presenta alcuni potenziali svantaggi, in gran parte legati all’utilizzo delle risorse.

Come abilitare l’isolamento del sito in Google Chrome

Puoi abilitare l’isolamento rigoroso del sito in Google Chrome per Mac OS, Windows, Linux, Chrome OS e Android. Ecco come:

  1. Apri il browser Google Chrome se non lo hai già fatto
  2. Nella barra degli indirizzi URL, inserisci quanto segue:
  3. chrome: // flags / # enable-site-per-processo

  4. Trova “Isolamento sito rigoroso” e fai clic sul pulsante “Abilita” a destra
  5. Abilita l'isolamento rigoroso del sito in Chrome

  6. Fai clic sul pulsante “Riavvia ora” nell’angolo in basso per uscire e riaprire Chrome per rendere effettive le modifiche
  7. Riavvia Chrome

Una volta riavviato Chrome, la funzionalità di isolamento del sito verrà abilitata e ogni sito Web unico dovrà essere inserito nella propria sandbox del processo Chrome.

La spiegazione dell’isolamento rigoroso del sito offerto nelle impostazioni di Chrome è la seguente:

Tuttavia, una spiegazione molto più dettagliata dell’isolamento del sito è descritta nel sito Chromium come segue:

L’isolamento del sito è una funzionalità di sicurezza sperimentale in Chrome che offre una protezione aggiuntiva contro alcuni tipi di bug di sicurezza. Rende più difficile per i siti Web non attendibili accedere o rubare informazioni dai tuoi account su altri siti web.

I siti Web in genere non possono accedere ai dati degli altri all’interno del browser, grazie al codice che applica la stessa politica di origine. Occasionalmente in questo codice si trovano bug di sicurezza e siti Web dannosi potrebbero tentare di aggirare queste regole per attaccare altri siti web. Il team di Chrome ha l’obiettivo di correggere questi bug nel più breve tempo possibile.

Isolamento del sito offre una seconda linea di difesa per rendere tali attacchi meno probabilità di successo. Garantisce che le pagine di diversi siti Web vengano sempre inserite in processi diversi, ognuno dei quali viene eseguito in una sandbox che limita ciò che il processo è autorizzato a fare. Inoltre, impedisce al processo di ricevere determinati tipi di documenti sensibili da altri siti. Di conseguenza, un sito Web dannoso troverà più difficile rubare dati da altri siti, anche se può infrangere alcune delle regole nel proprio processo.

Qual è lo svantaggio di abilitare l’isolamento del sito in Chrome?

Forse l’inconveniente più notevole è che l’attivazione di questa funzione può comportare un aumento di memoria e utilizzo delle risorse da parte di Chrome, in particolare se si utilizzano e si mantengono contemporaneamente numerose schede e finestre aperte.

Poiché è sperimentale, potrebbero esserci altri problemi con la funzione, ma nei test con diverse dozzine di schede univoche aperte, la differenza più importante è semplicemente un aumento dell’utilizzo della memoria di varie attività di Chrome Helper.

Chrome riconosce che alcuni strumenti per gli sviluppatori non funzioneranno come previsto, ma ciò dovrebbe influire su un numero inferiore di utenti occasionali.

Se sei interessato, puoi leggere ulteriori informazioni sull’isolamento dei siti in Chrome esaminando questa pagina Chromium sull’argomento e qui puoi trovare molti altri suggerimenti di Chrome se sei interessato ad altre interessanti funzionalità e funzionalità del browser multipiattaforma.

Sia che tu abiliti l’isolamento del sito in Chrome o meno, per una sicurezza ottimale non dimenticare di aggiornare regolarmente il software del browser web quando gli aggiornamenti saranno disponibili.

Like this post? Please share to your friends: